FOGLIO INFORMATIVO PER I VISITATORI

IGEAaz

C o s a   s o n o   l e   R. S. A.

Le Residenze Sanitarie Assistenziali (R.S.A.) sono strutture residenziali appartenenti al Servizio Sanitario Regionale (SSR) destinate a fornire assistenza continuativa ad elevato contenuto sanitario ed a prevalente indirizzo riabilitativo a soggetti temporaneamente non autosufficienti, con esiti di patologie fisiche, psichiche, sensoriali o miste, non assistibili a domicilio, per i quali il ricovero ospedaliero risulta improprio.

C o m e   s i   e n t r a

Il modulo di richiesta per il ricovero in RSA, compilato dal proprio Medico di medicina generale, va presentato – unitamente al modulo di consenso informato – all’Unità di Valutazione Distrettuale del Distretto di residenza.

Occorre inoltre il modulo di consenso del paziente (o dei familiari, se impossibilitato).

I due moduli sono scaricabili in fondo a questa pagina.

C h i   d e c i d e   i l   r i c o v e r o

L’accesso alle R.S.A. è disposto dall’UNITA’ di VALUTAZIONE DISTRETTUALE (U.V.D.) – una équipe multiprofessionale presente in ogni distretto – la quale effettua una visita al paziente (a domicilio, in ospedale, in altra struttura residenziale, etc.) per la valutazione delle sue condizioni, del grado di autonomia o nonautosufficienza, al fine di definire l’ idoneità all’ingresso e di elaborare il programma assistenziale personalizzato di cure da svolgersi in RSA.

Oltre alla valutazione all’ingresso, è sempre l’Unità di Valutazione Distrettuale a definire la valutazione finale. L’UVD stabilisce quindi la data di dimissione, in base ai risultati raggiunti, valutati insieme dai professionisti del Distretto (è sempre invitato anche il medico di fiducia del paziente) e di Igea, tenendo conto del parere dei familiari. Sempre in sede di UVD viene deciso l’eventuale prolungamento del periodo di permanenza nella R.S.A.

Nella R.S.A. non sono previsti ricoveri a carattere permanente, ma solo a breve-medio termine di degenza (max. 90 giorni), indicativamente da contenersi in 30 giorni.

Q u a l i   s e r v i z i   v e n g o n o   o f f e r t i

Oltre a ricoveri per il completamento di cicli riabilitativi e di continuazione di cure post-ricovero ospedaliero, sono previsti anche ricoveri di sollievo alla famiglia (questi ultimi non superiori a 20 giorni).

Nella R.S.A. è presente personale medico, di assistenza infermieristica (questa continuativa nelle 24 ore), personale di riabilitazione, di assistenza di base e di animazione.

Q u a l i   s o n o   i   c o s t i   p e r   l ’ o s p i t e

In RSA i primi 30 giorni di degenza sono gratuiti.

Dal 31° giorno è prevista a carico dell’ospite una quota di compartecipazione alla spesa di natura alberghiera, fissata dalla Regione, nella misura di € 55,50 per giornata di degenza.